Milano è la High Street più lussuosa in Italia per i negozi...

High Street : Milano la più lussuosa per i negozi

Trend interessanti per la locazione dei negozi lungo le High Street Italiane. Via Monte Napoleone a Milano, archetipo del Made in Italy, raggiunge la prime rent.

Indice:

Via Montenapoleone a Milano raggiunge la prime rent in Italia

Le High Street Italiane sono delle location particolarmente attrattive.

Questo sia per i brand, nazionali e internazionali, che per gli investitori interessati ad investire nel retail.

In Italia è Via Montenapoleone a Milano a registrare la prime rent di 10.750 €/mq/anno.

Negli ultimi 12 mesi Via Monte Napoleone ha registrato una crescita dei canoni di locazione del 4,4%.

Curiosità: Via Montenapoleone è una via del centro di Milano considerata una delle zone più lussuose.

Fino al XVII secolo la via nominata sulle mappe della città come Contrada di Sant’Andrea o Contrada delle sbarre di Sant’Andrea.

Sotto la dominazione francese, invece, la via prese il nome di Contrada del Monte Napoleone, diventano poi Contrade l Monte. Soltanto con l’Unità d’Italia e la riforma sulla denominazione delle vie , la via divenne l’attuale Via Montenapoleone.

Affitto Negozi: Milano zona di grande valore

Abbiamo scoperto che un negozio in affitto in Via Montenapoleone può arrivare a costare 10.750 €/mq/anno, ma quali sono i canoni nelle altre High Street milanesi?

Partendo dai valori più contenuti, troviamo che una vetrina lungo Corso Buenos Aires a Milano raggiunge un canone di locazione massimo di 2.450 €/mq/anno, seguita da Corso Vercelli con 2.600 €/mq/anno, Via Manzoni con 2.650 €/mq/anno, Via Dante con 2.880 €/mq/anno ed infine Via Torino con 2.900 €/mq/anno.

Sopra ai 3.000 €/mq/anno troviamo le attività commerciali situate lungo le High Street Milanesi come Corso Vittorio Emanuele con 6.000 €/mq/anno e Via della Spiga con 8.200 €/mq/anno.

La Top 5 delle High Street più lussuose in Italia

Dopo esserci focalizzati sui valori di locazione dei negozi a Milano, è tempo di dare uno sguardo più generale e soffermarci sulle High Street più lussuose in tutta Italia.

Ecco la Top5 stilata da World Capital nel Report Retail Fashion High Street:

  1. Via Montenapoleone a Milano con 10.750 €/mq/anno
  2. Via dei Condotti a Roma con 8.400 €/mq/anno
  3. Via della Spiga a Milano con 8.200 €/mq/anno
  4. Corso Vittorio Emanuele a Milano con 6.000 €/mq/anno
  5. Piazza di Spagna a Roma con 5.800 €/mq/anno

Cedolare secca sull’affitto dei negozi

La Legge di Bilancio 2019 ha portato tante novità, soprattutto in campo immobiliare.

A partire dal 1° gennaio 2019 è stata introdotta la cedolare secca anche per la locazioni di negozi ed immobili commerciali, esclusi gli uffici.

Infatti, per applicare la cedolare secca il negozio dovrà avere le seguenti caratteristiche:

-negozio appartenente alla categoria catastale C/1;

-superficie fino a 600 mq, escluse le pertinenze

-nuovi contratti di locazione.

La cedolare secca, infatti,  prevede l’applicazione di un’imposta sostitutiva sul contrattato di affitto a canone concordato. Nel dettaglio essa prevede un’aliquota al 10% e del 21% sul contratto d’affitto a canone libero.

Per la registrazione del contratto di affitto con la cedolare secca si dovrà compilare il modello RLI (Registrazione Locazioni Immobili), da richiedere presso l’Agenzia delle Entrate.

Questa novità in campo delle locazioni per i negozi rappresenta sicuramente un grande stimolo per lo sviluppo del settore retail in generale.

Un comparto che negli ultimi anni ha dovuto far fronte alla propulsione esercitata dall’e-commerce e dalla nascita di nuovi spazi retail 4.0.

Ma per saperne di più ti consigliamo di leggere l’articolo “Legge di Bilancio 2019: cedolare secca anche per i negozi“.

Report Retail High Street: valori di locazione e non solo

Finora ci siamo concentrati molto sulla locazione dei negozi nelle High Street Italiane e sui rispettivi canoni di locazione.

Ma quando ci si orienta sull’affitto o sull’acquisto di un negozio, ci sono tanti altri fattori che è bene prendere in considerazione.

Uno fra tutto la conoscenza approfondita del mercato immobiliare italiano retail, oggi più che mai in continua evoluzione.

Il Report Retail High Street, redatto dal Dipartimento di Ricerca interno di World Capital è un prezioso strumento di analisi del mercato immobiliare retail italiano.

La guida essenziale per conoscere nel dettaglio i canoni di locazione delle high street, i rendimenti, i valori di vacancy e l’andamento del mercato immobiliare retail in Italia.

Grazie alla prestigiosa collaborazione con Federazione Moda, inoltre, il Report Retail Mercato Immobiliare Italiano di World Capital è in grado di elaborare dati relativi alla spesa media registrata nelle varie zone italiane analizzate.

Al suo interno, inoltre, alcuni focus su specifiche città italiane che nascondono interessanti opportunità immobiliari.

Retail High Street: la parola dell’esperto 

“Il settore immobiliare retail italiano è al passo con i suoi competitor mondiali. – dichiara Lucia Dattola, Dipartimento di Ricerca di World Capital – Milano, in particolar modo, suscita sempre grande interesse tra gli investitori, sia nazionali che internazionali, attratti dagli elevati standard di qualità dei prodotti immobiliari qui presenti. Gli immobili commerciali che proponiamo in locazione, così come in vendita o a reddito, si trovano spesso in zone di forte passaggio. – continua Lucia Dattola – Inoltre, dalle richieste che riceviamo, sia per uno spazio open space, che uno stabile d’epoca o completamente ristrutturato, è interessante evidenziare che la caratteristica più richiesta è la canna fumaria.”